I 20 temi

Tema
3/20
 

Incentivare car-sharing e trasporto privato senza licenza, i cittadini devono poter scegliere liberamente di quale servizio usufruire.

La sharing economy è sempre più diffusa nel nostro paese. Viaggi, case, mezzi di trasporto: ormai applicazioni e servizi si diffondono a macchia d'olio. Nelle grandi città hanno particolare successo il car-sharing (enjoy, car2go, ecc) e il trasporto privato senza licenza (uber). Servizi innovativi ma spesso oggetto di polemiche, specie da parte delle categorie che forniscono servizi pubblici o che svolgono il loro mestiere con licenza rilasciata tramite concorso dai comuni. Per fare un esempio, gli scioperi dei tassisti (con relative proteste dei sindacati), hanno infuocato il dibattito intorno a servizi come uber.

Pro Queste novità di applicazioni e servizi rendono le nostre città più vivibili e più smart. È inutile cercare di limitare e/o contrastare le nuove forme di mobilità. Ed e innegabile che in città in cui il trasporto pubblico è lacunoso e mal gestito, queste realtà siano un paracadute fondamentale per studenti, lavoratori e cittadini in generale. È perciò quantomeno doveroso che le amministrazioni comunali si spendano (con energie e soldi) per incentivare queste forme di trasporto.

Contro Pensare che i comuni debbano incentivare queste forme di trasporto è un controsenso. Da un lato si dimostra la sconfitta da parte delle amministrazioni nel fornire ai cittadini un appropriato servizio pubblico di trasporti, dall'altro si favoriscono con soldi pubblici forme concorrenti di trasporto privato. Finché il comune non riesce a fornire un servizio pubblico degno, ed accessibile a tutti i cittadini, non ha senso che si spenda per queste alternative.

La posizione dei nostri 5.663 utenti sul tema
Le percentuali non sono statisticamente significative
AZZARETTO
AZZARETTO
Molto favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
I am really enjoying the themedesign of your blog. Do you ever run into any browser compatibility problems? A handful of my blog readers have complained about my website not operating correctly in Explorer but looks great in Chrome. Do you have any advice to help fix this issue? bedegkckedgeebeg
CAPPATO
CAPPATO
Favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Anche il trasporto senza licenza deve però rispettare le regole del servizio pubblico, in particolare garantendo l'accessibilità per le persone disabili e incentivando i veicoli non inquinanti.
CORRADO
CORRADO
Favorevole
MARDEGAN
MARDEGAN
Tendenzialmente contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
d'accordo con incentivare car sharing, ma necessario garantire tutela delle licenze e rispetto delle regole. Libertà di scelta sì, purché all'interno della normativa e del rispetto del lavoro di ogni categoria nel trasporto
PARISI
PARISI
Molto favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
La condivisione e la tecnologia sono il futuro della mobilità metropolitana e Milano deve essere all'avanguardia. Questo, però, significa anche che tutti devono rispettare le regole.
RIZZO
RIZZO
Tendenzialmente contrario/a
SALA
SALA
Tendenzialmente favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
La crescita dei servizi in sharing deve andare di pari passo ad un rinnovato impegno sul fronte degli investimenti per rendere il trasporto pubblico più efficiente e sostenibile e sul fronte della promozione dell’utilizzo della biciletta. Il tutto, sempre nel rispetto della legalità.
SANTAMBROGIO
SANTAMBROGIO
Favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Incentivare car- sharing sì, garantire il trasporto privato senza licenza in concorrenza con il servizio pubblico di taxi no.